Giacomo Raineri ricorda Sandro Pertini in visita al “suo” Circolo Parasio.

di Marco Anastasi

MPERIA. Ci sono due giornate nella storia imperiese che sono rimaste sempre molto impresse nella memoria degli stessi suoi cittadini ed in particolare del Circolo Parasio, tra i più longevi della Liguria.

La prima è stata quando l’ex Presidente della Repubblica Italiana Sandro Pertini, il 16 novembre del 1980, visitò Imperia per insignirla della Medaglia d’Oro al valor militare per l’attività partigiana svolta durante la guerra, e la seconda che, il giorno prima, quindi il 15 novembre, il Capo dello Stato venne in visita a Palazzo Guarneri e, a riceverlo, c’era il giovane presidente del Parasio stesso, Giacomo Raineri con altri dirigenti, tutti accompagnati dal Presidente del Movimento Resistenza Unita, Ottavio Siri, da sua Eccellenza il Prefetto di Imperia  Federico Alessandrini, dall’allora Sindaco di Imperia, Renato Pilade e dal Presidente della provincia Titta Novaro.

Come raccontano le immagini dell’epoca, il «Presidente degli italiani» Sandro Pertini fu accolto da Giacomo Raineri, dal vicepresidente Giancarlo Tortello e dal professor Biga, direttore scientifico del già citato Movimento della Resistenza, i quali gli illustrarono, come viene detto nel libro del socio Enzo FerrariDue giornate col Presidente”, l’intera e bellissima mostra dedicata alla Prima Zona Liguria, organizzata dal Circolo Parasio stesso, su incarico del medesimo Movimento.

«A tal proposito ricordiamo i tanti amici che ci hanno lasciato, con i quali il Circolo Parasio imperiese ha condiviso questo momento, e collaborato attivamente all’organizzazione. Le attività, passate alla storia, dei partigiani della Prima Zona Liguria, resero così la stessa nota, degna di gran merito dell’altissimo riconoscimento», ricorda ancora oggi il l’allora giovane Presidente Giacomo Raineri il quale, nella foto dell’epoca, è con il Presidente Sandro Pertini, nativo di Stella in Provincia di Savona.

Lascia un commento