Scajola e Scullino, i primi due Sindaci a condividere il progetto Comunicazione, presentato da il Ponente

di Tiziana Pavone


RIVIERA. Era prevedibile che due importanti Sindaci della Riviera come Claudio Scajola, per Imperia, e Gaetano Scullino, per Ventimiglia, avrebbero avuto per primi l’illuminante idea di condividere e accettare un progetto legato alla comunicazione, on line e radiofonica, che si rivolga al mondo intero. In effetti, attente alla voce comunicazione, le due cittadine hanno la necessità di proiettarsi verso l’esterno, poiché le pagine locali non bastano più: in particolare, appare importante lanciare turisticamente la ex città di frontiera e promuovere le caratteristiche commerciali legate all’olio per la città di Imperia, che punta molto anche su quelle turistiche.

Il progetto che stiamo infatti proponendo a ben 84 Comuni della Riviera, da Ventimiglia a Finale Ligure, compreso ovviamente il vasto e bellissimo Entroterra, consiste proprio nel fornire una serie di servizi informativi legati essenzialmente all’attività di promozione degli Eventi e delle Manifestazioni dei singoli Comuni, che poi vengono diffusi sulle nostre pagine Facebook, sui nostri giornali on line e cartacei, ma soprattutto attraverso l’emittente radiofonica Radio Sanremo, molto seguita all’estero.

In tal senso sono in programma una serie di Spot Promozionali in lingua inglese e in russo , ma anche la realizzazione di una trasmissione settimanale con interviste a proposito dei territori e delle peculiarità della Riviera, dove potranno intervenire anche gli amministratori locali, nonché personaggi noti al grande pubblico, che raccontino la storia e le iniziative della rispettiva località turistica.

Una montagna di lavoro, certamente, che porterebbe tuttavia alla conoscenza della Riviera di Ponente e del suo Entroterra in questi Paesi stranieri. Un’iniziativa che nasce dall’esigenza di promuovere soprattutto ciò che la nostra terra offre nel periodo estivo, ma anche in quelli primaverile e autunnale, nei quali sono ancor più frequenti i turisti stranieri che programmano le loro vacanze qui. Stranieri che, in questi ultimi anni, dimostrano un grande interesse non solo per il litorale, ma soprattutto per zone molto particolari dell’Entroterra, nelle quali sono sempre più intensi gli investimenti (nelle seconde case), in particolare da parte dei cittadini del Nord Europa.

Una Riviera dunque ancora appetibile sotto molti punti di vista, in particolare per i turisti inglesi, olandesi e russi: nello specifico, le voci commercio e turismo saranno, nell’immediato futuro, occasioni da non perdere assolutamente. É tuttavia indispensabile fare una programmazione puntuale ed efficiente, che dimostri una maturità conseguita in questi settori, che non ricordi quella di un lontano passato svogliato ed inerme, ma pronto per far fronte alle nuove sfide economiche che si prospettano a favore della Riviera. Lo hanno ben compreso Scajola e Scullino, “vecchi” lupi di mare; adesso tocca ad altri Sindaci seguire l’esempio e capire, innanzitutto,se il proprio Comune è in linea con questi attuali parametri e se sono preparati per affrontarli.

Lascia un commento