LIGURIA COAST TO COAST

La nuova campagna social in collaborazione con i comuni di Bordighera, Alassio, Lerici e Luni e con il patrocinio della Regione Liguria

La circolare dell’Assessore al Turismo della Regione Liguria, Gianni Berrino, è del 31 marzo, quando la Liguria, come tutta l’Italia, era chiusa nel lockdown.

“E’ noto a tutti che tra i settori economici maggiormente colpiti dalla situazione il turismo risulta, purtroppo, tra i più penalizzati – si legge sul documento inviato a tutti i Comuni aderenti al Patto per il Turismo in Liguria – Ritengo sia compito delle istituzioni tutte immaginare ed attuare la più ampia gamma possibile di iniziative e di azioni a sostegno della ripresa”

La circolare – ricorda Massimo Parodi, Presidente del Consiglio con delega alle manifestazioni –  proseguiva con un invito ad un confronto allargato sul territorio cosa che abbiamo subito avviato con alcune realtà del ponente e del levante ligure con chiara vocazione turistica. Il percorso non è stato semplice perché la situazione rispetto all’emergenza sanitaria mancava di prospettive certe. Abbiamo quindi portato avanti gli accordi, e iniziato a definite le linee guida dell’iniziativa, anche con l’obbiettivo di destagionalizzare l’offerta turistica. E’ nata così “Liguria Coast to Coast”: una campagna social costituita da cinque video racconti di quattro città, quelle che ad oggi hanno aderito all’iniziativa ma il numero può ancora crescere

Alassio e Bordighera nel ponente, Lerici e Luni nel levante le città liguri che hanno subito accolto l’invito della Città del Muretto a realizzare la campagna social.

In questi giorni le quattro caratteristiche cittadine liguri approveranno il protocollo di intesa e collaborazione per la valorizzazione dei rispettivi territori.

Si parte da Bordighera – spiega Francesco Teo di Teo Visuals incaricato di realizzare il progetto – con una coppia che intraprende il suo viaggio itinerante per la Liguria dal ponente verso il levante. Si vogliono toccare i temi dell’outdoor, le bellezze paesaggistiche, l’offerta culinaria e commerciale, la scoperta dei borghi … Per ogni video verrà ricreato un v-log di circa 90 secondi per la pubblicazione sulle differenti piattaforme social. Il quinto video racconterà l’insieme delle attività e delle caratteristiche delle città che hanno aderito al progetto“.​

Sono entusiasta di questo progetto – il commento di Mauro Bozzarelli, vicesindaco con delega al turismo del Comune di Bordighera, che con Alassio condivide gli influssi inglesi del tardo ottocento – è il primo di questo genere nella storia della Liguria e sono davvero orgoglioso di farne parte. Credo che sia questo, per il futuro, il modo giusto di operare per una promozione efficace”.
“Lerici partecipa con entusiasmo all’iniziativa – le parole del Sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti – che riteniamo fondamentale per promuovere le bellezze del nostro territorio e far conoscere le infinite attrattive che esso offre, dall’unicità dei nostri borghi fino all’ampia varietà di attività outdoor che qui è possibile praticare, in ogni mese dell’anno. Oggi più che mai, in questo momento delicato per tutti, ma soprattutto per i settori del turismo e del commercio, è necessario fare rete e valorizzare le risorse di una Regione dal fascino unico al mondo”. 

Credo che questa iniziativa sia la giusta risposta all’esigenza di fare sistema – gli fa eco Alessandro Silvestri, Sindaco di Luni – mostrando le varie sfaccettature dell’offerta turistica ligure che sicuramente non è solo mare e spiaggia, ma anche cultura, arte, gastronomia, paesaggi, tradizione… C’è molto da fare e vedere nella nostra regione e confido che questi video possano trasmettere un messaggio completo e intrigante“.  

“Apprezzo molto la volontà di questi comuni da ponente a levante – la conclusione dell’Assessore Regionale Gianni Berrino – importanti per il panorama turistico della nostra regione, a raccogliere il mio invito alla sinergia e alla collaborazione.

Faccio i complimenti agli ideatori di questa bella iniziativa, nella quale con ottimi video si evidenziano le qualità culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche dei borghi coinvolti e invito anche tutti gli altri ad aderire. Ritengo infatti che solo facendo gruppo con una cooperazione sinergica tra comuni si potranno superare le avversità del momento e ripartire tutti alla grande richiamando tanti turisti nel nostro territorio”.

Lascia un commento