La mia vita sará segnata dalla musica, a dirlo é Julia Montague dal Castello di Dolceaqua.

di Susanna Giusto

DOLCEACQUA. In questo meraviglioso paesino dell´entroterra del Ponente Ligure, da molti anni é residente la bellissima famiglia di un Jamaicano autentico, composta da veri artisti. Il papá Franklin L. Montague, é uno straordinario cantante-chitarrista, che ha suonato anche con l’immenso raggae-man Bob Marley ed é famoso in tutto il mondo, poi c´é la sua quarta compagna russa Lana, maestra di musica e di pianoforte; da questa particolare unione nascono due splendidi gemellini: Julia e Franklin Junior, che oggi hanno 19 anni e sono tutti e due studenti all’Universitá di Nizza, ma lei, la bellissima Julia, ha una caratteristica che l´avvicina molto piú al papá, perché canta in tre lingue, suona il pianoforte e compone le sue canzoni, tutta da sola. Un talento vero e proprio che deriva dal fatto che quando aveva solo tre anni, seguiva il padre in tutti i suoi concerti e lo aiutava in tutto, accompagnandolo anche solo con i bonghi nei brani reggae, specialitá musicale del mitico Franklin. Da lí, la ragazza é decisamente cresciuta tra maestri di musica, cantanti, coristi e musicisti di varia umanitá internazionale che, comunque, le é valsa molta esperienza di vita decisamente musicale, ma anche personale per un mondo non certo facile. Julia, per arrotondare, essendo una bellissima fanciulla e alta sufficientemente, non disdegna di partecipare ad alcuni defilé di alta moda, avendo un fisico adatto e performante, infatti la cercano stilisti da tutta Europa e da qualche tempo anche dall´Italia. Eccola Julia che dice: “Ho iniziato a studiare la musica con mia mamma all’età di sei anni, poi ho cominciato con il piano forte e con il canto e poi ancora ad esibirmi a Dolceacqua con i miei genitori. All’età di nove anni ho cominciato ad andare al Conservatorio municipale di Mentone in Francia per studiare il flauto traverso, danza classica e contemporanea. Il mio percorso al Conservatorio l’ho finito nel 2019 ottenendo il diploma finale. Adesso frequento l’Università di Nizza nella materia di musicologia e sono al secondo anno, ma proseguo tuttavia a studiare sempre al Conservatorio passando al mondo del Jazz, una musica che adoro; nel frattempo prendo molte lezioni di composizione perché quello che voglio fare in futuro é proprio di comporre musica, la mia musica.” Julia dimostra di avere le idee chiare e sulla sua strada potrebbe anche aver giá trovato il suo pigmalione, ma non intende svelare il nome e dice: per ora e un mio piccolo segreto (nella foto Julia col papá Franklin).

Lascia un commento