Dietro le quinte del Festival della Moda Uomo di Sanremo

di Marina Orhei


SANREMO. Il successo della manifestazione sulla Moda Uomo di sabato scorso é stato un grande lavoro di equipe paragonabile ad una giornata della Fashion Week di Milano, senza nulla togliere ovviamente. Oggi Sanremo puó, e dovrebbe, essere comunque fiera di aver ritrovato la strada della Moda, iniziata e poi interrotta trent´anni anni fa. Un percorso che negli anni ´50 aveva aperto un settore destinato a durare nel tempo e il tempo lo ha fatto salire all’onore delle cronache del mondo. Oggi la Moda Uomo o Donna o Bimbo che sia, é all’apice del successo perché ha saputo conquistarsi un posto d’onore nell’Olimpo dell´economia globale, grazie alla fantasia, alla credibilitá e alla forte tenacia, che soltanto l´italianitá sá esprimere. Per cui dobbiamo continuare a credere, anche in questo settore, come per altri, a condizione che la nostra autostima cresca e possa raggiungere obiettivi ben piú alti. La cittá di Sanremo in questi giorni un piccolo esempio lo ha dato a cominciare dall´ideatore, giornalista, il torinese Ilio Masprone e dall´Assessore Mauro Menozzi, i quali hanno creduto fortemente in questo rilancio della Moda Uomo, poi confermato anche dall´Assessore Giuseppe Faraldi che ha sposato e deliberato il progetto in pochi minuti. Una dimostrazione che quando si crede in un´iniziativa é inutile perdere tempo, bisogna solo passare ai fatti: e fatti sono stati, sempre merito a Masprone, che ha convinto con capacitá, la Confartigianato Imprese, nazionale, con l´ausilio dell´operosissimo rappresentante Cristiano Gatti, di Biella, a sostenere in toto l’evento: in questo caso é passato nel CDA con l’intervento piú che mai convinto del Vice Presidente Nazionale di Confartigianato,Domenico Massimino e del Presidente del settore Moda: un irrefrenabile amore per il suo lavoro, ma anche per la politica, Fabio Piattella, ai quali si sono aggiunti la Presidente di Imperia Donatella Vivaldi, la responsabile di Sanremo Barbara Biale, con il Presidente del Casinò Municipale Adriano Battistotti e la costante efficienza di Marzia Taruffi. Una vera squadra che ha saputo dimostrare grande passione e grande professionalitá il ché fa ben sperare per la cittá dei fiori e della musica che non deve essere solo Festival della Canzone. Tutti danno comunque l´arrivederci all’anno prossimo (nella foto di Andrea Cabiale la squadra al completo).

Lascia un commento