Il rilancio di Sanremo affidato agli avvocati Alessandro Sindoni e Adriano Battistotti

L’invito: “Vi aspettiamo a braccia aperte”


Di Redazione


SANREMO. Quasi superata l’emergenza Covid 19, ormai tutti parlano di rilancio economico e turistico, quindi anche Sanremo, capitale del turismo del Ponente, si adegua. E si affida a due avvocati: uno è il responsabile del turismo cittadino, l’assessore Alessandro Sindoni; l’altro, Adriano Battistotti, è a capo della prima industria turistica della Liguria, il Casinò.

Giorni fa, in totale sintonia, il duetto ha indetto una conferenza stampa per pochi intimi per illustrare la ripartenza e l’estate di Sanremo dopo la pandemia. Noi non eravamo tra quegli intimi, tuttavia, ci siamo informati e ci siamo anche tolti il gusto di conteggiare tutte le parole che sono state pronunciate: 8200 (le abbiamo prese da un sito) parole spese per dire – in concreto – molto poco; oltretutto, ci hanno riferito, che sembrava più una campagna elettorale (il clima ormai è quello, viste le prossime elezioni di settembre) che non una conferenza. Pare comunque che gli avvocati, quelle 8200 parole, le abbiano illustrate talmente bene che pareva fossero di fronte ad un Giudice a difesa del proprio assistito: il Signor San Remo.

Ma la sede era tutt’altra e non era un Giudice quello che avevano di fronte, bensí alcuni addetti all’informazione molto vicini al “potere” politico. Dopo un panegirico durato un’ora, e dopo che i due legali avevano rilasciato interviste al Corriere della Sera, La Repubblica, la BBC e il New York Times, in sintesi, è emerso che la città sarà rilanciata nel “mondo” con il nuovo Logo: “Sanremo Live & Love”. Però, se dopo questo grande colpo di scopiazzata creatività, qualcuno ci chiarisse anche il concetto di quel marchio astratto, forse il “mondo” capirebbe meglio.

Durante le requsitorie, tuttavia, mancavano dati essenziali, ad esempio: quale agenzia ha avuto questa illuminata idea? chi è che “gira” le favolose immagini video? poi, visto che la campagna è già partita, dove è andata e chi la vede, siti web a parte?; e che nomi hanno i giornali internazionali che scriveranno a proposito del programma di rilancio della città?; infine quanto costa l’investimento che Sanremo pagherà e come mai spende senza fare bandi e accetta la prima proposta che arriva?

Questi misteri danno l’impressione dell’incertezza, ma se uno degli avvocati avrà la bontà di rispondere, le nostre sei Redazioni daranno tutto l’appoggio necessario (gratuito) per la pubblicazione di un dettagliato resoconto e siccome siamo certi che riceveremo tutto a strettissimo giro di mail, non ci resta che augurare buona estate a tutti, mentre al lettore consigliamo di seguite il programma estivo di Sanremo pubblicato…ma dove? Comunque è un calendario vasto che accontenterà grandi e piccini pur non contenendo nomi di artisti di rilievo nazionale, tanto meno la cantante lirica che è la moglie dell’amministratore della Fondazione Sinfonica: un ennesimo conflitto d’interessi, oltre a quello che sta succedendo in questi giorni all’Orchestra. Il programma estivo ha un costo di 110 milioni di investimento. (Nella foto, una pagina pubblicitaria di Sanremo su un giornale locale del Nord Italia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *