E adesso al Casinò il Gran Ballo delle Debuttanti d’Europa?

Bellissima ripartenza della casa da gioco, illuminata a festa


di Katia Ferrante


SANREMO. Il Casinò, dopo la pandemia che lo ha costretto alla chiusura, mandando in cassa integrazione ben 230 dipendenti, si é risvegliato. Si riparte con forza, nel tentativo di recuperare il terreno perduto, ma anche con la consapevolezza che adesso è necessario cercare di risolvere problemi importanti, come quello urgente di rilanciare il settore del gioco (senza pubblicità, vietata per una secondo noi sciocca Legge), riorganizzare gli altri settori rimasti — per forza maggiore — indietro: il Roof Garden, il bar, il teatro; non solo riproponendo vecchi e nuovi eventi, ma puntando decisi ad altre manifestazioni che diano attenzione e soprattutto ossigeno economico a quella che viene considerata la prima industria del turismo del Ponente.

Compito tutt’altro che facile e che richiede competenze specifiche, nuove idee e una programmazione credibile e convincente, oltre alla volontà e una buona dose di coraggio nel prendere sagge decisioni; insomma, bisogna rimettere in moto una macchina creativa e organizzativa, come farebbe una qualsiasi azienda a reddito. Perché la casa da gioco, pur essendo una società partecipata a capitale pubblico, è pur sempre una Spa che, alla fine, deve far quadrare i conti e distribuire dividendi ai soci.

A proposito di nuove idee, una in particolare viene offerta da Ilio Masprone e Manuela Poletti al CDA della casa da gioco: riportare al Casinò e a Sanremo (al di là delle parole) un po’ di glamour, con eventi mirati che portino nuova clientela. Un esempio? Organizzare un Gran Ballo con una cinquantina di debuttanti da tutto il mondo, dall’altisonante titolo: “Sanremo High Society(copyright), una sorta di Talent Show in diretta streaming su almeno 30 pagine Facebook convenzionate. Un’idea decisamente attrattiva (l’evento avrebbe una durata di 10 giorni) anche per gli alberghi, il che potrebbe risultare un investimento qualificato per far ripartire l’economia della la casa da gioco e per una città alla costante ricerca del rilancio che vada oltre il conclamato bla bla di questi giorni (nella bellissima foto di Sanremonews in copertina, la notte del solstizio d’estate in cui il Casinò Municipale ha brillato come una stella).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *