Alassio, fase 2: una settimana per preparare la riapertura

Di Ilaria Salerno


ALASSIO. Il nuovo decreto regionale apre agli spostamenti sul territorio regionale e consente le attività propedeutiche alle riaperture degli esercizi commerciali. Un ulteriore passo verso la riapertura. Così il Alassio guarda all’ordinanza della Regione Liguria appena entrata in vigore: “Un’ordinanza che non abroga le precedenti – spiegano dall‘Amministrazione Comunalema le amplia”. Nulla dunque di variato per quanto attiene quelle attività già riattivate come asporto e somministrazione, ma la novità per tutti gli esercenti è che questa settimana potranno recarsi presso la sede delle proprie attività commerciali per compiere le attività propedeutiche: dalla sanificazione, alla predisposizione degli spazi previsti dal distanziamento sociale, alla riapertura che, con ogni probabilità, e salvo indicazioni contrarie, dovrebbe essere consentita a partire dal 18 maggio.

Questa nuova ordinanza – dicono ancora dal Comuneamplia a tutto il territorio regionale gli spostamenti già consentiti a livello provinciale. Dagli spostamenti per svolgere attività sportiva al di fuori dei confini della propria provincia di residenza, a quelli per la raccolta dei funghi, a quelli per il prelievo venatorio di selezione degli ungulati”.

In conclusione, le maglie della rete dei decreti che per oltre due mesi hanno costretto la cittadinanza nelle proprie abitazioni, si stanno allargando, comprese le gite in barca, prima limitata a sole due persone, diventa più permissiva, a condizione che siano residenti. Per qualsiasi dubbio il Comune invita la cittadinanza a rivolgersi alla Polizia Municipale al numero 0182 645555 oppure all’email poliziamunicipale@comune.alassio.sv.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *