Dehors, più spazi a disposizione, ma non basterà a recuperare una situazione turistica allarmante: e allungare le ferie d’agosto?

Di Ilaria Salerno


PONENTE LIGURE. Da Bordighera a Sanremo, da Alassio a Finale Ligure, passando da Imperia, tutte queste cittadine sono d’accordo nel concedere più spazi ai Dehors di Bar e Ristoranti della Riviera (senza costi aggiuntivi ovviamente), nel tentativo di ampliare le possibilità ai commercianti di settore di salvare il salvabile.

Da Vittorio Ingenito (Sindaco di Bordighera) ad Alberto Biancheri a Sanremo, da Angelo Galtieri di Alassio, al Sindaco Ugo Fraschelli di Finale Ligure, compreso naturalmente Claudio Scajola di Imperia, sono stati subito d’accordo nel dare queste concessioni ai gestori per l’ampliamento dei rispettivi Dehors delle città sul mare, ma anche per tutte le località del nostro bellissimo entroterra: quindi pronti per raddoppiare gli spazi allo scopo di mantenere quelle distanze sanitarie che detterà il Governo. Che poi vengano rispettate le norme che il Premier Giuseppe Conte dovrebbe emanare nei prossimi giorni, sarà poi tutto da verificare sul posto, una volta che la stagione estiva prenderà il via.

Questo almeno è quanto sperano tutti gli attori principali del settore turismo in ansia, già fin d’ora, perché in pochi sono convinti che sarà una stagione fruttuosa. Ma sono in molti a sperare di salvare almeno le spese di gestione e lavorare già per il 2021: albergatori, gestori di bar e ristoranti, discoteche e spiagge (queste in bramosa attesa di rinnovare le concessioni), punterebbero anche sul fatto che questo bel Governo pensi a far allungare le classiche Ferie d’Agosto in altri mesi estivi. Sarebbe molto saggio e utile per allungare la stagione ed evitare, in questo modo, l’assembramento nelle spiagge e nei locali ad agosto. Ma sarà così lungimirante questo Governo, che di delusioni ne sta dando anche troppe?

Redazione

prossima attivazione : ilponente@gmail.com

Redazione has 33 posts and counting. See all posts by Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *