Federalberghi: ospitare in Riviera eventi di altre località, per il prossimo autunno?

Di Illy Masper


PONENTE LIGURE. Queste sono settimane di discussioni che coinvolgono tutti gli attori del settore turistico, preoccupati di come potrebbero andare le cose nell’imminente estate. Che non si prospetti nulla di buono, ormai é certo, al punto che qualcuno ipotizza di rilanciare il settore direttamente a partire dall’autunno. Niente di più possibile, anche se è presto per dare forfait: al mese di luglio mancano ancora 80 giorni e la speranza che si possa recuperare qualcosa non deve scomparire.

Tra le tante possibilità in discussione in questo periodo, in cui si va alla ricerca di valide soluzioni al problema turistico, la Federalberghi pare proprio che abbia lanciato un’idea che francamente lascia molto perplessi. Di fatto vorrebbe spostare sulla nostra Rivera alcuni Eventi che in altre città o località turistiche non é riuscita ad organizzare, causa coronavirus.

Certamente chi l’ha promossa era in assoluta buona fede, tuttavia forse gli é sfuggito un particolare non da poco: quale interesse avrebbe quella località di farsi sfuggire un evento, per dirottarlo altrove? E poi la località che volesse, eventualmente, ospitare quell’evento, dovrebbe chiedere un pagamento o dovrebbe considerare tutti suoi ospiti? L’interrogativo secondo noi non lascia dubbi: molto probabilmente non la proposta non appare interessante a nessuna delle due parti, quindi molto meglio cercare altre soluzioni.

Oltretutto alla Riviera manifestazioni ed eventi non mancano e non è il caso di andarne a cercare altri. Una cosa però rimane purtroppo certa: l’estate 2020 dovremo, ahimé, dimenticarla e puntare decisamente al 2021. Se poi dovesse succedesse un piccolo miracolo, vorrà dire che andremo tutti insieme in pellegrinaggio a Lourdes per ringraziare la Madonna, beata Donna che sorveglia questo piccolo mondo da lassù.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *